L’ARCHITETTURA DI DOMANI

PROGETTO, CURA, ECONOMIA CIRCOLARE

Come vivremo assieme?
Come ci muoveremo?
Come occuperemo lo spazio?
Come tuteleremo la nostra salute?
Come salveremo il pianeta?

Sono alcune delle domande per pensare all’architettura di domani. L’attenzione per un ciclo economico circolare comporta nuove idee per il progetto dell’architettura che deve concentrarsi sul progetto delle relazioni piuttosto che sugli oggetti, se vuole definire un cambiamento.
Resta, tuttavia, fondamentale costruire nuove realtà per nuovi modi di vivere, guardare a progetti ideali per la cura, sia della salute delle persone sia del patrimonio di cui disponiamo: dobbiamo imparare a fare con ciò che abbiamo a disposizione.
L’attenzione per un abitare più etico e più sano non è da pensare limitata solamente alla scelta dei materiali, che ne sono una conseguenza, ma deve rivolgersi a una nuova concezione degli spazi per abitare, che nella loro semplicità riescano a trasmettere l’esigenza del cambiamento trasformandolo in abitudine.

speaker
Transizione ecologica ed economia circolare
con Serena Foracchia e Marco Mari
Lunedì 21 marzo
16.00 - 18.00
əCON - ripensare i fattori produttivi per uno sviluppo armonico
di Serena Foracchia

Le scelte aziendali e di impresa, secondo l’approccio estrattivo tradizionale, sono state prese a scapito dell’umanità e della biodiversità del pianeta. Come riportato dal World Economic Forum, nel 2019 sono state estratte e lavorate oltre 92 miliardi di tonnellate di materiali, contribuendo a circa la metà delle emissioni globali di CO2.[…] L’economia circolare, che promuove l’eliminazione degli sprechi e l’uso sicuro continuo delle risorse naturali, offre un’alternativa che può produrre benefici economici fino a 4,5 trilioni di dollari entro il 2030. La transizione verso l’economia circolare ci esorta a puntare al raggiungimento di una società più rispettosa ed armonica con il contesto, riconoscendo questo come imperativo non solo etico, ma come unica strada anche per lo sviluppo economico. Una vera transizione impone però la ridefinizione di concetti più ampi ed una visione olistica capace di leggere con occhi nuovi le città, in una ricerca di equilibrio tra costruito e natura, attivando luoghi e sistemi armonici di coesistenza di fragilità e lavoro , di sviluppo e cura. Una riflessione sullo scarto, un pensiero di rigenerazione, di attivazione creativa di opportunità per “fare Con” .

Transizione ecologica ed economia circolare
di Marco Mari
Serena Foracchia

Serena Foracchia ha dedicato studi ed approfondimenti, oltre alle proprie esperienze lavorative, all’analisi delle politiche pubbliche in un confronto e contesto internazionale. Nel 2004 ha conseguito un dottorato di Ricerca in Economia e Gestione delle Amministrazioni pubbliche all’Università di Roma “Tor Vergata”, arricchito da un Master in Euro progettazione organizzato da AICCRE presso IUAV e la laurea in Economia delle amministrazioni pubbliche e delle Istituzioni internazionali all’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano. È stata assessore alla città Internazionale del Comune di Reggio Emilia. Ha collaborato, con attività di ricerca e docenza, con ECDPM (European centre for Public Management), con l’Università Bocconi, l’Università degli studi Ca’ Foscari di Venezia, con Università degli Studi di Roma Tor Vergata (facoltà di Economia CEISSanità, su Fondi europei in Sanità), Formez e con enti locali su temi di innovazione nella Pubblica amministrazione, nella Sanità e nei Servizi alla persona.

Marco Mari

Marco Mari è laureato in ingegneria con master in sistemi di gestione della qualità, ha una venticinquennale esperienza nei temi della sostenibilità e della certificazione nell’ambito dell’edilizia e dei prodotti. Su tali tematiche ha partecipato ad un elevato numero di progetti con le principali committenze a livello nazionale e internazionale. Apprezzato consulente strategico è stato richiesto nel Board di associazioni quali ANPAR e Re-Mind Filiera Immobiliare. Partecipa e coordina attivamente i comitati scientifici in seno a Remtech-RIGENERACITY e Fondazione Montagne Italia, membro del collegio dei docenti del corso di dottorato in Sostenibilità Ambientale e Benessere dell’Università di Ferrara, è Presidente dell’Advisory Board di Ongreening la piattaforma internazionale per il green building e il green product.

Lunedì 21 marzo
16.00 - 18.00
Assisti all’Evento Online
16:00
Inizio Lezione
ISCRIVITI all’evento
Partecipa dal vivo
15:30
Registrazione Partecipante
16:00
Lezione
18:00
Aperitivo coi Docenti
Iscriviti all’Evento

Invia una email a fondazione@architetti.re.it indicando Nome, Cognome e conferenza a cui vuoi partecipare

Sei un architetto?

Clicca qui per iscriverti

Serena Foracchia

Serena Foracchia ha dedicato studi ed approfondimenti, oltre alle proprie esperienze lavorative, all’analisi delle politiche pubbliche in un confronto e contesto internazionale. Nel 2004 ha conseguito un dottorato di Ricerca in Economia e Gestione delle Amministrazioni pubbliche all’Università di Roma “Tor Vergata”, arricchito da un Master in Euro progettazione organizzato da AICCRE presso IUAV e la laurea in Economia delle amministrazioni pubbliche e delle Istituzioni internazionali all’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano. È stata assessore alla città Internazionale del Comune di Reggio Emilia. Ha collaborato, con attività di ricerca e docenza, con ECDPM (European centre for Public Management), con l’Università Bocconi, l’Università degli studi Ca’ Foscari di Venezia, con Università degli Studi di Roma Tor Vergata (facoltà di Economia CEISSanità, su Fondi europei in Sanità), Formez e con enti locali su temi di innovazione nella Pubblica amministrazione, nella Sanità e nei Servizi alla persona.

Marco Mari

Marco Mari è laureato in ingegneria con master in sistemi di gestione della qualità, ha una venticinquennale esperienza nei temi della sostenibilità e della certificazione nell’ambito dell’edilizia e dei prodotti. Su tali tematiche ha partecipato ad un elevato numero di progetti con le principali committenze a livello nazionale e internazionale. Apprezzato consulente strategico è stato richiesto nel Board di associazioni quali ANPAR e Re-Mind Filiera Immobiliare. Partecipa e coordina attivamente i comitati scientifici in seno a Remtech-RIGENERACITY e Fondazione Montagne Italia, membro del collegio dei docenti del corso di dottorato in Sostenibilità Ambientale e Benessere dell’Università di Ferrara, è Presidente dell’Advisory Board di Ongreening la piattaforma internazionale per il green building e il green product.

speaker
Abitare domani
con Chiara Tonelli
Lunedì 4 aprile
16.00 - 18.00
La casa dopo la pandemia
di Chiara Tonelli

La recente pandemia, che la sindrome SARS-CoV-2 ha generato, ha fatto percepire l’inadeguatezza del nostro patrimonio immobiliare e delle case in particolare. Abbiamo infatti tutti capito che riusciamo a vivere senza scuole, uffici e ristoranti, perché -quando meglio, quando peggio- le nostre case possono adattarsi ad accogliere anche queste funzioni. Ma perché queste nuove attività si possano svolgere nello spazio domestico c’è bisogno di una connessione internet ultraveloce e di comfort termico, igrometrico, visivo e uditivo adeguati. La lezione della pandemia ci sta insegnando a rimettere al centro del nostro agire di tecnici il benessere degli abitanti, quarto attore del processo edilizio che ha sempre avuto (e oggi può esprimere con maggiore consapevolezza) la competenza dell’abitare. L’intervento fa il punto sulle due importanti transizioni in atto e fortemente volute dell’Europa con il Next Generation EU, quella ecologica e quella digitale, e a capirne le conseguenze nel settore dell’architettura, a livello progettuale, realizzativo e gestionale.

Chiara Tonelli

Chiara Tonelli, professore ordinario in Tecnologia dell’architettura all’Università degli Studi Roma Tre, dove è delegata del Rettore per la «Sostenibilità ambientale», si occupa di edilizia residenziale, efficienza energetica e innovazione tecnologica, nell’attività professionale, di ricerca e didattica. È stata Coordinatore tecnico del Piano Energetico Regionale del Lazio (2015-16) e consigliere dell’Ordine degli Architetti di Roma (2017-2021).

Lunedì 4 aprile
16.00 - 18.00
Assisti all’Evento Online
16:00
Inizio Lezione
ISCRIVITI all’evento
Partecipa dal vivo
15:30
Registrazione Partecipante
16:00
Lezione
18:00
Aperitivo col Docente
Iscriviti all’Evento

Invia una email a fondazione@architetti.re.it indicando Nome, Cognome e conferenza a cui vuoi partecipare

Sei un architetto?

Clicca qui per iscriverti

Chiara Tonelli

Chiara Tonelli, professore ordinario in Tecnologia dell’architettura all’Università degli Studi Roma Tre, dove è delegata del Rettore per la «Sostenibilità ambientale», si occupa di edilizia residenziale, efficienza energetica e innovazione tecnologica, nell’attività professionale, di ricerca e didattica. È stata Coordinatore tecnico del Piano Energetico Regionale del Lazio (2015-16) e consigliere dell’Ordine degli Architetti di Roma (2017-2021).

speaker
Cura, salute e benessere
con Mauro Carretti e Manuel Masoni
Lunedì 11 aprile
16.00 - 18.00
Salute ed economia circolare nelle abitazioni
di Mauro Carretti

Essere in armonia con se stessi nei diversi spazi di vita è fondamentale, Nella nostra abitazione, dove passiamo buona parte del tempo, siamo portati a sentirci a nostro agio e protetti ma il benessere è condizionato da più fattori tra i quali si scelte impiantistiche e tecnologiche che, se non valutate correttamente, possono portare a rischi sulla salute. Quali sono soluzioni,materiali e prodotti certificati che non cedono inquinanti all’ambiente e tutelano la nostra salute ?

Abitare in modo consapevole
di Manuel Masoni

Tra le cause principali dell’inquinamento indoor ci sono i materiali utilizzati in edilizia che durante il loro intero ciclo di vita possono cedere sostanze potenzialmente nocive per l’ambiente e per le persone, pertanto i prodotti con cui progettiamo e arrediamo le nostre case possono incidere negativamente sulle nostre condizioni di vita. Oggi diventa fondamentale riflettere sull’importanza di acquistare ed utilizzare prodotti conformi a precisi requisiti. Bertani LAB è un progetto di ricerca ed innovazione nato con l’obiettivo di fornire soluzioni in merito.

Mauro Carretti

Mauro Carretti è il fondatore e AD dal 1980 al 2017 di Studio Alfa servizi su salute ambiente e sicurezza. È relatore in numerosissimi convegni ed iniziative del settore con Associazioni di Categoria ed Enti Pubblici. Dal 2017 ha creato GoldenPath servizi per il benessere, qualità e stili di vita con consulenze, formazione progetti e iniziative sui temi della nutrizione, movimento fisico, psicologia del lavoro e inquinamento indoor. Collabora e svolge servizi per industrie, PMI, enti e privati.

Manuel Masoni

Manuel Masoni nasce a Reggio Emilia e si laurea in Architettura presso l’Università degli Studi di Parma nel 2012. Dopo la laurea si trasferisce un anno in Canada, prima di intraprendere un percorso professionale di progettazione architettonica di interni per una azienda di superfici player di riferimento del mercato mondiale nel settore. Da freelance scrive per una rivista italiana di design e arti applicate e lavora per uno studio di architettura e design con sede in Italia e Singapore dove svolge attività di project manager portando a termine progetti residenziali e commerciali in Italia, Cina e Singapore. Entra nel gruppo Bertani per seguire l’area export che fornisce servizi di progettazione architettonica e consulenza di prodotti a studi di architettura e clienti privati con focus sui mercati di East e Middle East. Esperienze eterogenee che hanno permesso lo sviluppo di una visione interdisciplinare dell’architettura.

Lunedì 11 aprile
16.00 - 18.00
Assisti all’Evento Online
16:00
Inizio Lezione
ISCRIVITI all’evento
Partecipa dal vivo
15:30
Registrazione Partecipante
16:00
Lezione
18:00
Aperitivo coi Docenti
Iscriviti all’Evento

Invia una email a fondazione@architetti.re.it indicando Nome, Cognome e conferenza a cui vuoi partecipare

Sei un architetto?

Clicca qui per iscriverti

Mauro Carretti

Mauro Carretti è il fondatore e AD dal 1980 al 2017 di Studio Alfa servizi su salute ambiente e sicurezza. È relatore in numerosissimi convegni ed iniziative del settore con Associazioni di Categoria ed Enti Pubblici. Dal 2017 ha creato GoldenPath servizi per il benessere, qualità e stili di vita con consulenze, formazione progetti e iniziative sui temi della nutrizione, movimento fisico, psicologia del lavoro e inquinamento indoor. Collabora e svolge servizi per industrie, PMI, enti e privati.

Manuel Masoni

Manuel Masoni nasce a Reggio Emilia e si laurea in Architettura presso l’Università degli Studi di Parma nel 2012. Dopo la laurea si trasferisce un anno in Canada, prima di intraprendere un percorso professionale di progettazione architettonica di interni per una azienda di superfici player di riferimento del mercato mondiale nel settore. Da freelance scrive per una rivista italiana di design e arti applicate e lavora per uno studio di architettura e design con sede in Italia e Singapore dove svolge attività di project manager portando a termine progetti residenziali e commerciali in Italia, Cina e Singapore. Entra nel gruppo Bertani per seguire l’area export che fornisce servizi di progettazione architettonica e consulenza di prodotti a studi di architettura e clienti privati con focus sui mercati di East e Middle East. Esperienze eterogenee che hanno permesso lo sviluppo di una visione interdisciplinare dell’architettura.

speaker
Metodi, processi e progetti
con Davide Ruzzon di Lombardini 22
lunedì 23 maggio
16.00 - 18.00
Architettura e Neuroscienze, una nuova antica alleanza
di Davide Ruzzon

Gli strumenti scientifici sviluppati negli ultimi trent’anni, legati al mondo del ‘brain imaging’, come la risonanza e tomografia assiale, schiudono alcuni dei segreti del funzionamento del nostro cervello, come mai prima d’ora. Eppure quello che sta emergendo ci riporta all’origine dell’umanità, per paradosso. Alcuni meccanismi profondi, infatti, prendono avvio proprio con uno dei passaggi più antichi, forse il più importante. Dal momento in cui l’uomo si alzò su due piedi, circa 2 milioni di anni fa, la relazione con lo spazio circostante non fu più la stessa. Questa particolarità ha segnato tutta la fase matura dello sviluppo umano, fino al sorgere dodicimila anni fa dell’architettura. La risonanza magnetica transcraniale di questo paradosso ci parla, ovvero di quanto sia antico il legame tra spazio e movimento del nostro corpo.

Davide Ruzzon

Davide Ruzzon è Architetto, Direttore e Responsabile Scientifico di TUNED, divisione di Lombardini22 a Milano. Impegnato nell’applicazione delle neuroscienze alla progettazione di edifici pubblici e privati, di spazi urbani. Giunto alla sua quarta edizione, è fondatore e direttore di NAAD, ‘Neuroscience Applied to Architectural Design’, corso annuale post-laurea presso l’Università IUAV di Venezia. Questo percorso coinvolge neuroscienziati, studiosi, professionisti, architetti, e psicologi di tutto il mondo, in un percorso multidisciplinare orientato ad una progettazione science-based, in grado di fondere scienze umane ed architettura, ben aldilà dello storico divide tra biologia e cultura. Davide è Direttore e co-fondatore della nuova rivista di architettura Intertwining, giunta al terzo numero. Ha scritto libri e articoli, curato raccolte di saggi e organizzato seminari e conferenze. Ha inoltre realizzato edifici pubblici e privati, e partecipato a competizioni internazionali di progettazione.

Lunedì 23 maggio
16.00 - 18.00
Assisti all’Evento Online
16:00
Inizio Lezione
ISCRIVITI all’evento
Partecipa dal vivo
15:30
Registrazione Partecipante
16:00
Lezione
18:00
Aperitivo col Docente
Iscriviti all’Evento

Invia una email a fondazione@architetti.re.it indicando Nome, Cognome e conferenza a cui vuoi partecipare

Sei un architetto?

Clicca qui per iscriverti

Davide Ruzzon

Davide Ruzzon è Architetto, Direttore e Responsabile Scientifico di TUNED, divisione di Lombardini22 a Milano. Impegnato nell’applicazione delle neuroscienze alla progettazione di edifici pubblici e privati, di spazi urbani. Giunto alla sua quarta edizione, è fondatore e direttore di NAAD, ‘Neuroscience Applied to Architectural Design’, corso annuale post-laurea presso l’Università IUAV di Venezia. Questo percorso coinvolge neuroscienziati, studiosi, professionisti, architetti, e psicologi di tutto il mondo, in un percorso multidisciplinare orientato ad una progettazione science-based, in grado di fondere scienze umane ed architettura, ben aldilà dello storico divide tra biologia e cultura. Davide è Direttore e co-fondatore della nuova rivista di architettura Intertwining, giunta al terzo numero. Ha scritto libri e articoli, curato raccolte di saggi e organizzato seminari e conferenze. Ha inoltre realizzato edifici pubblici e privati, e partecipato a competizioni internazionali di progettazione.

sede degli eventi
Showroom Bertani Spa
Via Terezin, 26 - Reggio Emilia
Ricevi il materiale del docente al termine di ogni conferenza e rimani aggiornato sulle ultime notizie